venerdì 26 febbraio 2016

Recensione film: WAR ROOM Le armi del cuore di Alex Kendrick



Per vincere le battaglie che la vita pone ogni giorno sul nostro cammino, dobbiamo avere le risorse le strategie giuste, così da uscirne vittoriosi.
Quali sono le nostre?
E soprattutto, siamo sicuri di sapere chi è il vero nemico contro cui dobbiamo combattere?

WAR ROOM
Le armi del cuore


2015
Regia di Alex Kendrick

Cast: Priscilla Evans Shirer, T.C. Stallings, Karen Abercrombie, Beth Moore, Michael Jr., Alena Pitts, Jaden Alexis Harris, Alex Kendrick.


Tony ed Elizabeth Jordan sono sposati da diversi anni, hanno una deliziosa figlioletta di nome Danielle, vivono in una bella casa, entrambi lavorano (lui come rappresentante farmaceutico, lei come agente immobiliare), stanno bene economicamente, insomma sembrano avere tutto dalla vita.
Ma le apparenze ingannano!
In realtà, il loro matrimonio è diventato un terreno di guerra; quotidiane sono diventati ormai i litigi e le discussioni tra i due coniugi, che non riescono più a guardarsi con amore e comprensione, ma solo con astio e risentimento, e a subirne gli effetti è soprattutto la figlia, cui sembrano ormai non prestare le dovute attenzioni.

Ma a salvare questa barca che sembra stia per affondare ci pensa... Dio!, attraverso l'intervento di una persona: Clara, un'anziana donna, saggia e molto devota al Signore, che conosce Elizabeth quando vuol vendere la casa in cui ha abitato da sempre.

Nello scambiare quattro chiacchiere con la giovane donna, Clara, col suo fare schietto, diretto e allegro, capisce subito che nella vita di Liz c'è qualcosa che non va...
Mentre le mostra le stanze dell'abitazione in vendita, Clara fa conoscere a Liz quello che è il suo posto preferito, in cui ha sempre amato trascorrere tanto tempo perchè solo quando era lì riusciva a trovare le risposte a tutte le sue domande e la forza per affrontare i problemi: la "camera della guerra" (war room), il luogo segreto in cui Clara si incontra con Dio in preghiera e nella lettura della Sua Parola.

Inizialmente Liz è restia a parlare di sè e del proprio matrimonio in bilico, ma ben presto la frustrazione che si agita dentro di lei la spinge a confidarsi, e soprattutto ad accettare i giusti consigli dell'anziana signora.

Liz dovrà riscoprire il valore e l'incommensurabile  forza della preghiera, ritrovare nella fede in Dio l'unico vero rifugio dalle tempeste della vita ed affidare a Lui, che è l'Onnipotente, ogni battaglia, perchè solo così potrà vincerle.

Non sarà facile e la pace in famiglia non si ristabilirà da un giorno all'altro; ci sarà bisogno di un grande lavoro su se stessa - lei per prima deve imparare ad affidarsi davvero a Dio -, dovrà dimostrare alla figlia - che finora si è sentita trascurata - quanto l'ama, e sforzarsi di non vedere nel marito Tony un nemico, bensì l'uomo che Dio le ha messo accanto, che lei deve amare e sostenere, qualunque cosa accada, aiutandolo a migliorarsi e a cercare Dio.

E se la sua fede sarà sincera e forte, Dio non mancherà di rispondere e di toccare anche il cuore di Tony stesso, che nel tempo era diventato cinico e senza scrupoli.

Un film dai contenuti cristiani, che punta tutto sul rapporto personale che il cristiano deve avere con il Signore, l'Unico che può guidare le sua vita verso il bene; si sottolinea la forza del perdono, della comprensione, il dono, che Dio dà a chi Lo teme, di essere fonte di benedizione per gli altri, a cominciare dalla propria famiglia; il saper chiedere scusa, cercando di riparare, il meglio possibile, ai torti fatti..., ed altri valori importanti.

Ne consiglio la visione perchè è un film che tocca il cuore,  molto istruttivo ed edificante, che può piacere a chi già ama e teme Dio, ma anche a chi lo sta cercando .. ma ancora non lo sa! 

2 commenti:

  1. Film davvero bello è toccante, su cui riflettere profondamente! Ne consiglio vivamente la visione a chiunque! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cero, antonio, un film dalla storia molto intensa, che insegna tanto :)

      Elimina